Esiste un tipo particolare di terapia che viene detta cromoterapia, e aiuta nella crescita e nello star bene gli adulti, ma anche i bambini. Gli esperti consigliano di colorare la camera destinata al neonato con uno dei colori terapeutici, per cercare di garantire tranquillità e serenità a vostro figlio.

Tante possibilità

Ci sono davvero tantissime possibilità per arredare la stanza dei bimbi, ma bisogna pensare anche all’abbinamento cromatico: per farlo, prima bisogna scegliere il colore delle pareti. Cercate di creare un luogo colorato e accogliente in modo che i bimbi passeranno volentieri il loro tempo di gioco, anche perché la tonalità delle pareti influenza notevolmente il loro umore.

Può infatti suscitare gioia, serenità, voglia di muoversi, meraviglia e anche condizionare il sonno, permettendo più notti serene. Quindi, accantonate la monotonia e i colori troppo seri, cupi o al contrario aggressivi. La stanza deve essere illuminata e speciale.

Il monocromatico non ci piace

Non sta scritto da nessuna parte che la cameretta dovrà essere monocromatica, anzi. Potete anzi pensare ad una location a più colorata, facendovi aiutare da come sono disposti i muri e se hanno un taglio particolare, hanno rientri o rotondità. Sono i modi migliori per ottenere una cameretta inimitabile. Per stare sul sicuro, comunque, optate per toni pastello mixando colori freddi – come verde o viola – a quelli più caldi, i cui massimi esponenti sono giallo e arancio.

E non sottovalutate il bianco: è vero, total white è noioso ma delle porzioni di bianco aiutano a dare l’illusione di spazio più grande. E poi non dimenticate che anche l’arredo aiuta a creare variazioni di colore – se ben abbinate.

Oppure, ancora, se volete qualcosa di più unitario potete giocare con lucidità e opacità e con diverse tonalità dello stesso colore. Anche i più comuni rosa e azzurro non sono mai banali e, anzi, sono sempre eleganti e ispirano serenità (e non è detto che l’azzurro sia per i maschietti e il rosa per le femminucce). Cercate il giusto equilibrio tra tinte tenui e quelle brillanti, e non dimenticate che proprio perché sono i due colori più gettonati i mobili d’arredamento presentano una vastissima scelta di sfumature, per i contrasti tono su tono e ottimi abbinamenti (oppure pareti rosa e mobili azzurri, o viceversa). E sia il rosa che l’azzurro si accostano molto bene con il bianco.

Verde speranza

Se invece volete qualcosa di meno mainstream, allora c’è sempre il verde. Anch’esso è infatti disponibile in tante tonalità, e ha la peculiarità di richiamare gli spazi aperti ed è il colore che più in assoluto aiuta a rilassare. Se rivernicerete la stanza quando il bambino è già un po’ cresciuto, osservate se gli piace stare in mezzo alla natura: questo colore sarà una bella sorpresa per lui.

Inoltre, secondo gli psicologi questa tonalità cromatica aiuta nella formazione del carattere perché esprime equilibrio, autostima e costanza. Potete anche lasciare le pareti bianche e scegliere l’arredamento verde: per esempio bianco opaco che tende al grigio più mobili in un verde brillante.

Il colore del sole

Anche il giallo aiuta molto, e aiuta a rendere la stanza davvero molto luminosa. State attenti perché è uno dei colori primari – ovvero quei colori che non sono dati dall’unione di due colori differenti – quindi a differenza degli altri ha un effetto forte e immediato, letteralmente accecante se troppo saturo. Per cui potreste “addolcirlo” con un po’ di verde lime oppure scegliendo direttamente il giallo di Napoli, più caldo e tenue e perfetto con l’arredamento vaniglia o beige.

I suoi preferiti

Se invece volete riflettere la sua natura infantile, allora non esiste nulla di meglio dei disegni e figure. Se siete molto bravi nel disegno, potete pensarci voi ma tranquilli, potrete avere questo effetto anche senza la mano ferma. Esiste infatti la carta da parati – comoda e utile e che si ispira ai cartoni animati – o gli stickers con le stelle, le nuvolette, gli arcobaleni e così via.

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.