Il mal di gola è collegato spesso alla stagione invernale, spesso è prodromico a uno stato di influenza.

La causa quindi spesso è associabile all’azione di virus, oppure a problemi legati alla respirazione con la bocca e può essere trattata con successo usando farmaci come NeoBorocillina Gola per infiammazione e dolore.

I sintomi del mal di gola includono dolore aspro, bruciore e sensazione di graffi e ferite in fondo alla gola, dolore mentre si deglutisce e persino quando si tende il collo. Al mal di gola spesso si associano sintomi come:

  • Presenza di tosse, secca o grassa
  • Starnuti e raffreddori
  • Linfonodi ingrossati

I pazienti spesso ricorrono ai classici rimedi fatti in casa, come i gargarismi con acqua salata o il miele caldo. Ma in farmacia si trovano farmaci adatti come compresse e spray.

La rapida insorgenza del mal di gola è associata al classico colpo di freddo oppure a una incipiente influenza. Qualsiasi mal di gola che provochi dolore durante la deglutizione dovrebbe essere visto da un medico. Soprattutto quando esso dura più di una settimana. In genere il mal di gola, con l’ausilio dei farmaci appositi, si risolve in 3-5 giorni nelle forme più intense.

Le principali cause di mal di gola

Le infezioni virali sono la causa più comune di mal di gola. Diversi virus possono causare raffreddori e influenze che colpiscono le vie respiratorie superiori, quindi la gola, il naso e la bocca in generale.

  • Virus dell’influenza stagionale
  • Mononucleosi o virus di Epstein-Barr
  • Virus degli orecchioni
  • Forme di parainfluenza

Le infezioni batteriche devono essere invece curate con antibiotici e provocano:

  • Ascessi peritonsillari
  • Ascessi retrofaringei
  • Difterite
  • Epiglottite
  • Tonsillite

Raramente le malattie sessualmente trasmissibili, come la gonorrea o la clamidia, possono causare mal di gola.

Sintomi del mal di gola

La presenza del mal di gola è segnalata da una sintomatologia facilmente riconoscibile di cui si ha contezza già ai primi segni.

Ovviamente c’è il dolore localizzato alla gola, molto forte, che spesso rende difficile la deglutizione. Spesso è così forte che priva del sonno a causa dell’abbondante ricorso alla produzione di saliva, emessa per contrastare il bruciore e la secchezza.

In aggiunta a questi sintomi:

  • Febbre e brividi
  • Nausea e vomiti (meno rari)
  • Dolori intercostali
  • Mal di testa
  • Tosse
  • Congestione nasale e produzione di catarro
  • Starnuti
  • Senso di debolezza negli arti
  • Mancanza di appetito
  • Arrossamento delle tonsille e della gola
  • Gonfiore nei linfonodi del collo
  • Voce rauca e debole

Quando si va dal medico per esaminare la gola, soprattutto in presenza di una forte influenza, questi ne controlla l’arrossamento, l’allargamento e controlla che non ci sia infiammazione alle tonsille. Queste possono recare delle macchie bianche o presenze di infezioni.

Oltre a curarsi con appositi medicinali, è opportuno bere molta acqua per mantenere idratata la gola e far areare gli ambienti nei quali si trascorre la maggior parte del tempo.

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.