crociere 2016 giapponeTra le mete più desiderate per le crociere 2017 emergono alcune zone del mondo meno battute rispetto alle solite, cioè il Mediterraneo, le Baleari, il Mar Baltico e i Caraibi. Mentre ci sono altri mari e isole e località che vengono giocoforza escluse (come il caso di alcuni posti in aree calde dove si combatte o c’è pericolo per i turisti), emergono posti come il Giappone, il Centro America, l’Asia sud-occidentale. Il Nicaragua è la meta più suggestiva dell’America Centrale, già inserita nei cataloghi delle crociere da un po’ di anni, ma piuttosto ancora una novità con San Juan del Sur che offre un interessante mix di spiagge, attività all’aperto come il trekking e pesca subacquea di livello assoluto, un paradiso per gli appassionati. Nel Centro America, la perla delle perle dei Caraibi è Cuba, rimasta quasi sempre fuori dai circuiti delle grandi crociere, ma che si appresta a rientrare anche grazie alla fine dell’embargo. Ne vale la pena visitare L’Avana, la porta di ingresso, colorata e danzante al ritmo di musica caraibica, nella quale ci si immergerà soprattutto la notte, grazie all’atmosfera coloniale rimasta intatta nel tempo. Ma non si può perdere l’occasione di inoltrarsi in zone poco battute dai turisti, all’interno di foreste pluviali, rigogliose di vegetazione, che arrivano fin sulle spiagge, creando le classiche visioni da cartolina. Il Brasile è un’altra meta che andrebbe riscoperta in crociera, per la sua vastità e per la sua commistione particolare di tradizionale e moderno. In alcuni periodi poi non ci si può assolutamente perdere determinate atmosfere: dai riti religiosi a quelli pagani, questa terra ha tanto da offrire, sia in costa, che all’interno. Rio de Janeiro ospiterà tra l’altro le prossime edizioni dei giochi olimpici estivi, fissati nella tarda estate del 2017.

In Asia spesso si fa riferimento ad alcune mete nel Mar Rosso (Egitto) oppure le nuove attrazioni turistiche degli Emirati Arabi o del Qatar, ma a nostro parere andrebbero sicuramente riscoperti paesi che spesso rimangono fuori dai circuiti dei turisti occidentali. Anche le grandi compagnie, come Carnival, stanno riscoprendo per esempio il Giappone. Quando pensiamo a questa terra lontana, un arcipelago che per certi versi si assomiglia all’Italia come caratteristiche geologiche, in genere vengono in mente i classici prodotti della tecnologia, dell’industria, dell’intrattenimento. Ma in realtà il Giappone è una cultura a sé stante, che merita di essere conosciuta in modo approfondito. Ricco di templi, giardini curati, fiori di ciliegio e vialetti ben curati, questo arcipelago conserva alcune perle come Kyoto, antica capitale, con il suo Palazzo Imperiale e il suggestivo quartiere delle geishe. Altre città da includere nelle visite durante le crociere sono Nagoya, con il suo castello a forma di pagoda. Nagasaki con il parco dedicato alla pace, a seguito del triste bombardamento atomico del 9 agosto 1945 e Okinawa, un arcipelago dove troneggia il Palazzo Reale Ryukyu.

Infine in Africa: normalmente quando si pensa a questo continente, per le crociere, vengono in mente il Sud Africa, il Marocco, l’Egitto e la Tunisia, ma è da scoprire il Kenya. Chi non vorrebbe lanciarsi in un safari per poter vedere di persona giraffe, leoni, tigre, babbuini, zebre nascosti dietro sparuti cespugli nella savana? I safari sono molto popolari e sono da poco stati inseriti nei cataloghi delle coricare. Si possono visitare riserve dedicate ad eleganti, ghepardi e si può fare una visita all’eccezionale monte Kilimangiaro, la vetta più alta del continente, con la sua caratteristiche forma a cono. Per le crociere del 2017 bisognerebbe dare spazio alla fantasia.

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.