L’importanza della finestra e dei relativi infissi in una casa è spesso sottovalutata, eppure definisce al meglio l’aspetto di una casa, ne configura le linee esterne e condiziona in toto l’aspetto interno. La finestra non si limita a circoscrivere uno spazio di luce, ma decora e concorre alla creazione di un ambiente interno, avendo degli effetti tangibili sulla distribuzione degli arredi e l’organizzazione degli spazi. Dal momento che la luce non è nient’altro che una frequenza dello spettro elettromagnetico e i colori diverse frequenza della stessa è ovvio che l’illuminazione ha una notevole importanza nel design e negli abbinamenti che spesso diventano decisivi per apprezzare una casa. È un elemento ornamentale che richiede un’attenzione massima, sia per l’esterno che per l’interno. Oltre a questa importanza dal punto di vista del design, la finestra ha un ruolo estremamente pratico: isola l’ambiente dai rumori esterni, protegge dai suoni sgraditi e dagli agenti atmosferici pur conferendo luce e tranquillità. Per questo motivo quando si acquistano degli infissi in pvc, alluminio, legno o altri materiali, si deve tenere conto dei seguenti fattori, per giudicare se la finestra che intendiamo acquistare è buona:

1) L’infisso deve essere assolutamente impermeabile agli agenti atmosferici, non deve fare entrare aria, chiudendosi in modo aderente; deve tenere fresco d’estate, non facendo uscire l’aria fresca nelle giornata di caldo, non deve permettere la dispersione di calore durante l’inverno. Per questo motivo l’efficienza energetica è alla base oggi di un acquisto ragionato per gli infissi.

2) La finestra nonostante abbia più importanza è comunque la sorella minore della porta; dev’essere piccola, su misure standard, non occupare spazi all’interno che sarebbero sfruttabili con degli arredi o lasciando libere delle zone di passaggio; questo perché le finestre sovente si aprono all’interno motivo per cui le ante aprendosi occupano altro spazio. Dato che le finestre sono obbligatorie non bisogna esagerare con gli spazi di luce.

3) La finestra deve isolare dai rumori. Un buon test per un infisso di qualità valido che sappia isolare dai rumori molesti, soprattutto in città, è quello di aprire e chiudere e misurare il livello acustico del traffico. Se sono necessari i doppi vetri è opportuno dotare: una finestra deve isolare in modo perfetto per assicurarci notti tranquille e privacy sufficiente per non far sentire all’esterno i rumori della nostra normale vita quotidiana.

4) Una buona finestra dev’essere sistemata in zone facili da pulire e la stessa dev’essere composta di materiali che si prestano alla pulizia e alla manutenzione. L’infisso in PVC, un materiale sintetico derivato da un polimero (un derivato della raffinazione chimica di uno scarto del greggio, di alta qualità), si presta molto alla pulizia e alla manutenzione e ha un ottimo rapporto qualità / prezzo. Il legno ha una bellezza incomparabile, ma richiede una particolare manutenzione, facendo attenzione a non utilizzare determinati.

In generale quindi conviene tenere in mente queste caratteristiche prima di progettare una finestra e decidere dove metterla, nella scelta degli infissi è fondamentale privilegiare questi quattro punti oltre al materiale. Nelle grandi città italiane, come Roma, Milano, Napoli e Torino, è possibile avere un’ampia scelta per l’installazione degli infissi, grazie anche alla concorrenza online che sta nascendo tra i vari operatori. Tutto a vantaggio del consumatore.

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.