Un mini quad può essere un regalo decisamente indovinato per un bambino: prima di acquistarlo, però, è necessario informarsi con attenzione a proposito delle sue caratteristiche e delle sue specifiche tecniche, anche per avere la certezza di investire il proprio denaro in modo oculato. Nel caso in cui si opti per un mezzo non elettrico, la cilindrata del motore in genere va da un minimo di 50 cc a un massimo di 100. Non serve, comunque, la patente per guidare il mini quad: questo vuol dire che anche un ragazzo può utilizzarlo. La tecnologia nel settore avanza a passo spedito, con soluzioni sempre più all’avanguardia: lo dimostrano, per esempio, i mini quad con telecomando che possono essere gestiti a distanza (per esempio dai genitori quando il mezzo viene usato da un bambino).

Che cos’è un mini quad

Un mini quad è un quadriciclo monomarcia per il quale, come si è detto, non occorrono licenze di guida. Per quel che riguarda i prezzi, il range è piuttosto ampio: i modelli base non costano più di 200 euro, ma se si preferisce optare per mezzi dalle performance più elevate si può salire fino a 600 euro. Il mercato mette a disposizione numerose opportunità. Va detto che, dal punto di vista della sicurezza, di solito un mini quad è ritenuto molto meno pericoloso delle mini moto, visto che la presenza di 4 ruote è una garanzia di maggiore stabilità. Tuttavia non manca chi ritiene che i mini quad dovrebbero poter essere guidati solo da bambini e bambine che abbiano compiuto almeno 10 anni.

La decisione dei genitori

Mamme e papà, così, possono domandarsi se un mini quad sia davvero idoneo per un bambino piccolo. Di certo questo tipo di veicolo è una valida alternativa, per i bambini che amano i motori, rispetto alle moto da cross: i margini di rischio sono nettamente più bassi, mentre il livello di sicurezza garantito è più alto. Il mini quad combina il massimo del divertimento con la praticità: insomma, vi si può ricorrere per spostarsi o semplicemente per diletto.

La nascita dei quad

In origine i quad erano stati progettati e realizzati come mezzi di trasporto che permettevano di percorrere tracciati ondulati o accidentati, con ostacoli come sassi, dune o pozze. Essi, insomma, erano stati concepiti per essere usati su itinerari distanti dalle strade di città e dai tragitti urbani, magari per assecondare i desideri di chi voleva sperimentare un viaggio avventuroso ma privo di rischi.

I quad oggi

In tempi più recenti, poi, i quad sono stati protagonisti di un notevole successo dal punto di vista commerciale, che si è tradotto in un incremento del giro di affari. Gli acquisti sono cresciuti e i clienti sono aumentati, così che la platea di potenziali acquirenti si è fatta più eterogenea e variegata. Così, dai quad si è passati ai mini quad, nati per essere usati dai più piccoli. C’è chi addirittura fa guidare un mini quad a un bambino di 3 anni: evidentemente, la scelta finale dipende dai genitori, perché non ci sono restrizioni normative in tal senso.

Dove comprare un mini quad

Nel caso in cui si sia interessati a comprare un mini quad online si può andare sul sito Pit Bike Store, lo shop online di Profive che mette a disposizione un catalogo completo con modelli per tutte le esigenze. Questo negozio online assicura un servizio di assistenza impeccabile e una vasta gamma di opportunità, per una notevole libertà di scelta; in assortimento ci sono anche ricambi originali e prodotti after market dei marchi migliori del settore.

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.