Il Forum dell’Osservatorio Serramenti 2019-20 di Bologna ha preso in esame i trend in atto nel mercato dei portoni blindati e degli infissi dedicando una particolare attenzione ai gusti e alle esigenze della clientela. L’evento, organizzato dalla community Guidafinestra, dalla rivista ShowRoom Porte & Finestre e dal magazine Nuova Finestra, ha messo in evidenza che quello in corso sarà un anno positivo per tutto il settore, sulla scia di una tendenza che è in vigore già da qualche anno. Il livello di soddisfazione del cliente finale viene ritenuto dagli esperti del comparto un riflesso del grado di soddisfazione manifestato dagli stessi addetti ai lavori.

La situazione del mercato

Gli operatori del settore non hanno mancato di esprimere le proprie preoccupazioni; tra gli oltre 300 presenti, i numerosi rivenditori e produttori di infissi hanno risposto alle domande avanzate dagli analisti, che hanno chiesto lumi, in particolare, su quello sconto in fattura che tante discussioni e contestazioni ha generato a causa dell’articolo 10 del Decreto Crescita. Va detto che, da questo punto di vista, le opinioni in merito sono discordi: a fronte di un 4% che ha ammesso di applicarlo già, infatti, più di 6 operatori su 10 hanno affermato di essere contrari a questa opzione. Nel 10% dei casi non ci si è ancora costruiti una opinione ben delineata, mentre in 1 caso su 4 lo sconto viene approvato ma a condizione che vengano apportate delle modifiche.

La misurazione del grado di soddisfazione della clientela

La misurazione della soddisfazione dei clienti finali costituisce un altro punto focale degli argomenti presi in discussione dall’osservatorio. Agli addetti ai lavori è stato domandato quali fossero le loro aspettative per il 2020 in relazione al mercato dei serramenti e degli infissi in legno. Ebbene, in questo caso si è notato un certo ottimismo. Infatti, appena 1 operatore su 5 ha dichiarato di ipotizzare un calo degli affari, mentre nel 6% dei casi ci si attende una crescita considerevole. Per il 32% degli operatori intervenuti le previsioni parlano di un lieve aumento; infine, in 1 caso su 4 rivenditori e produttori ritengono che non ci saranno forti cambiamenti rispetto al 2019.

Gli acquisti online

Anche nel settore degli infissi, lo shopping online sta conquistando un ruolo di primo piano. Lo dimostra, tra gli altri, il sito di kasaserramenti, che propone un ricco e variegato catalogo riuscendo a distinguersi e a farsi notare per la qualità offerta all’interno di un mercato che è sempre più ampio. Uno dei tratti peculiari del modus operandi di Kasa Serramenti è rappresentato dalla scelta di brand riconosciuti e certificati, che possano offrire ai clienti le garanzie migliori in termini di affidabilità e di prestazioni. Le numerose soluzioni offerte assecondano ogni tipo di richiesta, anche per chi vuole un arredamento green.

Le tendenze del momento

Oggi sono due le principali tendenze che si possono individuare nel settore dell’arredamento, e che finiscono per riflettersi anche sul mondo degli infissi: l’ecosostenibilità, con la ricerca di un impatto ambientale minimo, e le case smart, con soluzioni domotiche e tecnologie all’avanguardia.

La questione coronavirus

Come è facile intuire, però, l’allarme coronavirus può rappresentare una mannaia, su questo come su tutti gli altri comparti della nostra economia. Resta ancora da capire quale sarà l’effettivo impatto di questa situazione di emergenza, non solo perché devono essere ancora calcolati gli impatti fino a questo momento, ma soprattutto perché allo stato attuale non si è ancora in grado di capire se e quando si arresterà. Un duro colpo all’economia, ma non è detto che gli italiani smettano di comprare serramenti e infissi.

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.