Arredare casa potrebbe essere una necessità che si può trasformare in una vera passione. Come? Seguendo alcuni semplici accorgimenti che servono anche in caso di restyling.

  • Rinnovare casa colorando le pareti

Si ma da dove partire? Per svecchiare casa, si può iniziare effettuando alcuni semplici interventi come colorare le pareti magari giocando sulla varietà. Tra le tonalità più in voga ci sono il color talpa, il sabbia ed il blu petrolio: i primi due sono degli evergreen che, se utilizzati nel salotto, facilitano il relax. Il color talpa, in particolare, conferisce un aspetto più sofisticato alla stanza, mentre il secondo è più informale. Il blu petrolio infine, ha un’essenza contemporanea, che può essere utilizzata per arredare case di gusto British ma non solo. L’ultimo trend in fatto di pittura per interni è dato infatti dal ‘greenery’, un verde brillante che evoca la rinascita della primavera e l’amore per la natura. Per utilizzarlo al meglio, basta abbinarlo a colori a contrato: vivaci se si desidera uno stile fresco e frizzante, sobri se si preferisce un look più moderno ed elegante.

Prima del colore però, è necessario dare una mano di isolante e due di bianco, per coprire le obre scure generate dai caloriferi, le macchie di muffa ma anche per fornire il giusto supporto al colore che arriverà. I prodotti professionali Maxmeyer come la pittura per interni, offrono un finish professionale ad elevare copertura e riempimento. Ideale per interni, l’idropittura lavabile è la soluzione ideale per imbiancare casa, poiché a differenza di quanto potrebbe suggerire il nome, respinge l’umidità e presente un’alta resistenza allo sfregamento. Si definisce ‘lavabile’ in quanto lo sporco può essere rimosso facilmente con un panno umido senza che la vernice venga via. Per questa ragione, può essere applicata anche su cartongesso e opere cementizie.

  • Ridefinire gli spazi

Per cambiare il volto della propria casa, può essere utile anche ridefinire gli spazi, ad esempio creando opere cementizie o in cartongesso che fungono oltretutto da mobili originali per una casa ancora tutta da riempire. Il cartongesso in particolare, non serve solo a creare muretti separatori e librerie, ma anche per dare vita a mobili contenitori e cabine armadio per la camera da letto ed il bagno e controsoffitti per sistemare muovi punti luce.

Versatile e resistente, il cartongesso è un materiale fonoassorbente che non trattiene l’umidità, perciò come tutte le soluzioni utilizzare nell’edilizie leggera, può essere intagliato e decorato senza particolari difficoltà.

Come? Con colori per pareti, magari spray, da applicare utilizzando degli stencil. Per i locali dove il livello di umidità è particolarmente elevato, come bagni e cucine, è preferibile optare per i prodotti professionali MaxMeyer, come le vernici traspiranti.

  • Ridecorare l’arredamento

Il secondo passo per effettuare degli interventi di home styling, potrebbe essere quello di cambiare la disposizione degli arredi oppure di decorarli, cambiandone ad esempio il colore.

Una tendenza particolarmente attuale nel mondo dell’arredamento è lo shabby chic, che prevede di utilizzare mobili anticati. Una casa shabby dunque, non deve necessariamente essere arredata con pezzi ereditati dalla nonna o acquistati dal rigattiere, possono anche essere ricavati, ovvero ‘shabbati’, per richiamare alla mente quell’atmosfera chic ma rustica che ricorda la campagna provenzale. Dopo aver carteggiato il mobile es essersi assicurati che non vi siano residui della laccatura, è possibile utilizzare la vernice per legno turapori all’acqua presente nel catalogo dei prodotti professionali MaxMeyer in quanto livella con precisione le superfici, rendendole uniformi. Dopodiché di potrà tinteggiare il mobile con il proprio colore preferito. La corrente shabby definisce il bianco quale il colore principe, ma sono ben accette anche le nuance pastello: dall’azzurro polveroso al rosa quarzo e dal verde pistacchio al grigio perla. Sul finale, si potrà aggiungere una finitura protettiva satinata che tutela dai graffi indesiderati.

  • Dare nuova vita ai mobili già esistenti

Spesso, per rinnovare una casa, può essere sufficiente modificare l’aspetto di qualcosa che si ha già. Utilizzando un iimpregnante per legno, si può trasformare un mobile da ‘passato di moda’ ad ‘attuale’, in quanto aiuta a mantenere l’aspetto naturale della materia prima. È il vero alleato di coloro i quali posseggano mobili antichi che abbiano perso il loro splendore, ma il prodotto può essere utilizzato anche dopo la pittura per esterni, nel caso in cui di possegga una casa con facciata in legno che sia stata rovinata dagli agenti atmosferici.

La mobilità d’epoca non è la sola a poter godere di una ‘rinfrescata’. Anche i mobili moderni possono essere colorati e protetti tramite i prodotti professionali MaxMeyer; le pitture acriliche infatti, possono essere utilizzare anche sulla plastica. Oltre alla vernice spray, che consente di tinteggiare le superfici, rapidamente e con precisione, è possibile utilizzare gli smalti, che oltre a pitturare, salvaguardano al contempo i mobili di balcone, terrazzo e giardino, mentre con l’antiruggine si ha la possibilità di fornire a pezzi e complementi in ferro battuto un film trasparente che li tuteli dalla corrosione.

Share.

Leave A Reply