Vivere in una città sicura e protetta probabilmente è un’utopia, e mai come oggi si registrano numeri che dimostrano l’aumento dei piccoli reati in vari centri urbani. Scopriamo quali sono secondo l’ultima classifica stilata, le città più sicure nelle quali si registra un elevato numero di denunce e quali invece sono le città considerate più “vivibili” dal punto di vista della sicurezza garantita ai loro cittadini. Non è un caso che negli ultimi anni, la tendenza si rileva da più di un decennio, siano aumentate le richieste di installazioni di allarmi in casa (fonte: bgsolution.it) ed è aumentata l’attenzione quasi morbosa per i fatti di cronaca.

La criminalità nelle grandi città

Alla base di una qualsiasi classifica che viene elaborata per dimostrare effettivamente quali siano le città più e meno sicure d’Italia, vi è l’analisi e il conteggio delle denunce che partono dai vari commissariati, ma è chiaro che ad ogni crimine commesso non corrisponde sempre una denuncia.

In ogni caso L’Espresso ha stilato una classifica studiando i dati e le denunce provenienti da oltre cento città italiane. I reati più commessi sembrerebbero essere i seguenti: furti, borseggi, rapine, truffe e frodi.

Al decimo posto della classifica è presente la città di Milano, che colleziona la media di dieci mila denunce in proporzione ad ogni cento mila abitanti. I reati più commessi sono quelli che riguardano la vendita di merce contraffatta, ma anche furti e rapine. A seguire si trova la città di Bologna, che riveste questo posto a causa dell’aumento dei piccoli reati, come i borseggi, le rapine, le estorsioni e le truffe.

Furti e danneggiamenti si registrano anche a Torino, ma c’è da considerare che anche l’affluenza turistica annualmente contribuisce a rendere insicure ed esposte a più rischi alcune tra le più belle città italiane. Anche le città d’arte non sono da meno: Firenze ad esempio si piazza al settimo posto nella classifica delle città meno sicure d’Italia, così come Ravenna o Trieste, addirittura in undicesima posizione.

Le città più sicure d’Italia

Come era prevedibile da un punto di vista puramente numerico, le città più sicure d’Italia sembrano essere i piccoli borghi storici o le piccole cittadine; ad esempio al primo posto tra le città più sicure si trovano: Benevento,Matera, Oristano, Mantova e Avellino. Sono queste le città dove è più sicuro vivere in Italia, grazie al ridotto tasso di microcriminalità e ad una bassa incidenza di denunce di furti in casa, estorsioni, borseggi e truffe.

Non è un caso che le città con il minore tasso di criminalità alla fine sono anche quelle dove la qualità della vita è decisamente più elevata per quanto riguarda il tasso di occupazione e il tenore di vita. Un maggior numero di denunce quindi in sostanza si registra paradossalmente nelle grandi metropoli, e sono queste le città che dovrebbero assicurare una maggiore protezione ai propri cittadini.

E’ Matera però, la città che riesce a guadagnarsi il primo posto del podio sbaragliando le altre cento città concorrenti all’interno della classifica.

Share.

Leave A Reply