Chi l’ha detto che per essere sempre eleganti e glamour sul posto di lavoro sia obbligatorio ricorrere ai tacchi alti? Per una volta si può dire addio alle vertigini e alla scomodità per sentirsi a proprio agio con i “piedi per terra”: il merito è dei mocassini, elementi che non possono mancare nel guardaroba – o, per essere più precisi, nella scarpiera – di una donna che presta molta attenzione al proprio look e intende riflettere il proprio modo di essere nei vestiti e negli accessori che indossa. I mocassini estivi da donna possono essere sfoggiati in ufficio sia che si opti per una gonna sia che si opti per un paio di pantaloni: ispirati ai modelli maschili, vengono rivisitati grazie a un design che non è solo più sensuale, ma anche e soprattutto più grintoso, per una reinterpretazione che lascia decisamente a bocca aperta.

Quali scarpe indossare in ufficio?

Il problema delle scarpe che devono essere indossate in ufficio è comune a tutte le donne: il primo impatto porta a privilegiare i tacchi, ma il terrore di tornare a casa la sera con i piedi martoriati induce a compiere scelte differenti. In primavera e in estate, con le giornate che diventano sempre più calde e le temperature che salgono sempre di più, c’è bisogno di modelli che consentano ai piedi di restare liberi e di respirare, per un comfort ottimale a qualsiasi ora del giorno e della notte. Sul posto di lavoro è indispensabile individuare il compromesso perfetto tra stile e praticità: un outfit trasandato non è ammesso, perché l’arrivo imprevisto di un cliente o la necessità di recarsi da un fornitore sono eventualità che non possono essere escluse. Le scarpe flat garantiscono tutta la comodità di cui si ha bisogno in situazioni del genere.

I mocassini neri

I mocassini neri sono dei veri e propri passepartout adatti a tutte le occasioni: linee classiche e preziose che possono essere valorizzate, per esempio, con una fila doppia di piccole borchie o con un morsetto posizionato in corrispondenza del collo del piede. Mocassini di questo tipo possono essere abbinati a una giacca longuette, a una blusa morbida e a pants che si fermano alle caviglie: è difficile pensare a qualcosa di meglio per una giornata in città. Tra nappine e fibbie, poi, c’è l’imbarazzo della scelta: in entrambi i casi si può sfoggiare uno stile grintoso e accattivante. Se non si vuol puntare sul nero, comunque, nulla vieta di mettere alla prova tonalità cromatiche inedite, grazie a cui le classiche mise da ufficio basate su jeans scuri e tailleur di un colore solo possono uscire dall’anonimato. Il bianco, il rosso e il rosa cipria sono alcune delle alternative che vale la pena di prendere in considerazione.

I mocassini con le perle

Infine, per regalarsi delle soluzioni originali e innovative, si può decidere di mettere da parte le tradizionali nappine per puntare su mocassini con le perle, posizionate in corrispondenza del collo del piede. Nella stagione più calda dell’anno, ma non solo, queste calzature si fanno notare per uno charme decisamente speciale, grazie a cui l’appeal di qualunque outfit può essere messo in risalto. Insomma, polivalenti e funzionali, i mocassini da donna estivi diventano protagonisti delle tendenze fashion e conquistano con le loro numerose varianti, grazie a cui ci si può sbizzarrire tra look originali e capi di abbigliamento di pregio. Sul lavoro e nel tempo libero, il mocassino fa volare la fantasia e libera l’immaginazione.

Share.

Leave A Reply