Il futuro è ormai alle porte, e le nostre azioni quotidiane devono per forza di cose fare i conti con la nuova realtà, fatta di tecnologie intelligenti e scelte a basso impatto ambientale.

In questo contesto rientra anche l’arredamento, che è un impegno tanto divertente quanto stressante. Oggi grazie alle tantissime offerte pubblicizzate nei negozi e nei centri d’arredamento c’è poi l’imbarazzo della scelta, tra stile classico e moderno, minimal o eccentrico, economico e costoso, insomma un po’ di stress è inevitabile. L’arredamento del futuro deve essere innanzitutto a basso impatto ambientale, quindi eco – friendly, grazie all’utilizzo di materiali naturali per interni ed esterni, oppure integrando l’uso di dispositivi tecnologici personalizzati. Pensiamo ad esempio all’arredamento del bagno, luogo che viene sempre tenuto in grande considerazione negli ultimi anni quando si tratta di arredamento, scegliendo particolari accessori come il piatto doccia in ardesia o soluzioni ancora più stravaganti per quanto riguarda vasche ed inserti hi-tech.

La scelta di materiali che producono un ottimo isolamento termico stanno iniziando a rivestire un ruolo fondamentale per quanto riguarda il risparmio di fonti energetiche, quindi meno spreco e meno consumi. Un materiale molto apprezzato è il legno, che già si sta facendo strada nella costruzione di case, con pannelli massicci per le pareti, i solai, i tetti ed i pavimenti, composti dal 99,4% da puro legno.

Così come grande importanza stanno avendo i materiali riciclati come le ceramiche eco tech, nate dall’unione di polveri ed altri residui di prodotti già lavorati. Oppure i vetri eco glass, ottenuti da una polvere di vetro proveniente da vecchi televisori e monitor. Oppure, come detto, l’ardesia ceramica, ideale per rivestire sia ambienti interni che esterni, avendo lo stesso identico effetto dell’ardesia naturale, adatta alle temperature molto fredde e umide.

Attenzione, poi, agli elettrodomestici hi tech. I frigoriferi di ultima generazione, ad esempio, aiutano a trovare velocemente nuove ricette o a fare la lista della spesa, garantendo un grande risparmio di tempo. Grazie al display integrato sarà praticamente possibile vedere cosa c’è all’interno del vostro frigo senza nemmeno aprirlo, evitando così uno spreco di energia; inoltre sarà in grado di controllare la temperatura interna e di riprodurre musica allo stesso tempo.

Per non parlare degli interruttori con riconoscimento vocale che permettono di spegnere ed accendere la luce senza alzarsi dal divano, oppure alzare o abbassare le tapparelle, attivare e disattivare gli elettrodomestici direttamente da un app tramite lo smartphone.

Esistono, poi, docce wi-fi in grado di programmarsi da remoto, oppure letti che si inclinano per farci respirare meglio. Lo Smart Bed è dotato di un sistema che riscalda i piedi e si attiva in base all’orario in cui si va di solito a dormire sempre tramite le statistiche che l’app sullo smartphone invia al dispositivo. Sono tutti piccoli accorgimenti che migliorano decisamente lo stile di vita di ognuno ed aiutano sorprendentemente ad ottimizzare il tempo. Tutto questo collegato strettamente ad un notevole risparmio energetico.

Share.

Leave A Reply